Non solo vetri

Mostra delle opere di Patrizia Berardo

Patrizia Berardo nasce a Bologna, frequenta il Liceo Artistico e si perfezione all’Accademiadi Belle Arti. Completa le sue conoscenze con studi di storia dell’arte, corsi di restauro e di letteratura italiana.

Pittrice e scrittrice, due arti l’una e l’altra inscindibili nel suo essere.
Le calde colorazioni cromatiche nelle quali immerge i pennelli della sua pittura, vengono traghettate anche nella sua scrittura, e ne nascono trame dipinte, intrise di mistero mescolato al desiderio di inventare, raccontare, sorprendere.
Ha ottenuto primi premi, trofei di pittura, medaglie e targhe d’argento partecipando a Biennali Internazionali d’Arte Contemporanea, Concorsi Nazionali d’Arte Sacra, esposizioni pittoriche e concorsi. Ha esposto in personali a Bologna, Ferrara, Firenze, Milano, Napoli, Padova, Roma, Barletta, Palermo, Catania, solo per citarne alcune, e poi Barcellona, Parigi, Monaco, Atene, San Paolo, Londra e altre.
Ha pubblicato opere letterarie e da anni collabora con realtà indipendenti, territoriali, con riviste di viaggi e d’arte.

Da sempre attratta dalla bellezza immemore, eterna o eternata, la insegue ricercando visioni d’arcadia che richiamano l’epoca aurea della Grecia di Pericle; una bellezza che nel suo immaginario interiore declina coniugandola con il termine “Daimon” (scagliata sulla terra dagli dei).
Una bellezza insorgente dall’antico, ma declinata al moderno, che d’eco in eco si ricompone in un inesorabile tutto. Patrizia impagina la natura morta, talvolta partendo da alchimie materiche e cromatiche che originano da quinte caravaggistiche o fiamminghe; evoca spazi scenici ritmati su molteplici punti focali, organizzati su linee che insorgono dal nulla e che nel nulla svaniscono; gli oggetti sono vivificati da luci astratte e giochi di rifrangenze mentali.
Pittura metamerica, cognitiva, sintesi di ciò che esiste oltre, pittura che aspira e ricerca la quiete sublimata dell’empireo, pittura che aspira e ascende alla koiné dell’anima e dell’iperuranio.

Dott. Paolo Cesari
Esperto d’Arte e Perito del Tribunale di Bologna

"...e Leonardo contraffece una caraffa piena d’acqua con alcuni fiori dentro dove, oltre la meraviglia della vivezza, aveva imitato la rugiada dell’acqua sopra, sì che ella parve più viva che la vivezza."

Guarda l'intervista all'autrice
condotta dal dott. Paolo Cesari
esperto d'arte e Perito del Tribunale di Bologna



in mostra fino a luglio 2021

Farmcia Sgarbi

Corso G. Mazzini 119 - 40062 Molinella (BO)
tel +39 051 881135     WhatsApp 350 5988061
info@farmaciasgarbi.it    P. IVA 03159351208
ORARI di apertura

dal lunedì al sabato
dalle 08:30 alle 12:30
dalle 15:30 alle 19:30

dal lunedì al sabato
dalle 08:00 alle 13:00
dalle 15:00 alle 20:00

domenica e festivi
dalle 9:30 alle 12:30
Farmacia Alberino

Via Severino Ferrari 110
San Pietro Capofiume    Molinella BO
tel 051 6908108    WhatsApp 353 4185648
info@farmacialberino.it